Scoprire il vino
e i suoi paesaggi

Evento

Cantine d'Italia 2021

16 Dic 2020
Italia
Arriva a dicembre la nuova edizione della Guida per l’Enoturista.
Leggi il programma
08 Feb 2021
Eventi
Focus Campania
Incontro di promozione e degustazione dedicato ai vini e alle cantine campane
Savoy Hotel
La Cantina della settimana

Fondata nel 1960 da Sergio Zenato, insieme al padre Silvino, l’azienda è oggi condotta dai figli Alberto e Nadia. Il cuore dell’azienda è nella zona del Lugana, dove è stata avviata l’attività: quaranta ettari dedicati soprattutto al trebbiano di Lugana, con la presenza di un particolare clone in un vigneto sperimentale condotto in collaborazione con l’Università di Milano. Nel clima temperato a sud del lago di Garda, in mezzo a morbide colline dai terreni argillosi ricchi di minerali, troverete il podere Santa Cristina della famiglia Zenato, sorvegliato dalla possente figura del monte Baldo.
La cantina ospita una fascinosa barricaia termocondizionata a lume di candela. È l’occasione per fare la conoscenza del Lugana, bianco di lunga tradizione su cui Alberto e Nadia Zenato non lesineranno aneddoti e approfondimenti. Nella evoluzione della storia aziendale anche i rossi della Valpolicella hanno assunto un rilievo importante e l’azienda sta consolidando una qualità produttiva con eccellenti risultati. Il percorso di visita potrà essere così arricchito da un’escursione nel podere della Valpolicella.

Un Brunello che comunica una forte identità territoriale e che valorizza i suoli di questo angolo ad est della denominazione comunale. Una vendemmia 2015 che segna anche il primo anno di certificazione bio in vigna. E’ espressione di Luigi Fanti e della sua famiglia; origini e vita da sempre a Montalcino con il primo Brunello che arriva nell’anno 2000. Da uve sangiovese grosso, lunghe macerazioni sulle bucce, affina per circa 3 anni in botti di rovere di Slavonia da 30 hl, e poi altri 2 anni in bottiglia. Frutti rossi, armonico e di struttura, e di piacevole beva.

Video della settimana
Vino della settimana

Brunello di Montalcino – Ventolaio

Un Brunello che comunica una forte identità territoriale e che valorizza i suoli di questo angolo ad est della denominazione comunale. Una vendemmia 2015 che segna anche il primo anno di certificazione bio in vigna. E’ espressione di Luigi Fanti e della sua famiglia; origini e vita da sempre a Montalcino con il primo Brunello che arriva nell’anno 2000. Da uve sangiovese grosso, lunghe macerazioni sulle bucce, affina per circa 3 anni in botti di rovere di Slavonia da 30 hl, e poi altri 2 anni in bottiglia. Frutti rossi, armonico e di struttura, e di piacevole beva.

News mondo del vino

Le ultime notizie

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative

Menu