Cantine d’Italia

La Guida Cantine d’Italia 2021 edita da Go Wine Editore invita il lettore al viaggio verso i luoghi del vino, ovvero alle cantine. Il vino è prima di tutto storia di persone, luoghi, anima la vita sociale di molti territori. Quasi sempre dietro un grande vino c’è un progetto importante, ci sono persone di qualità. Cantine d’Italia cerca di dar voce a tutto questo: si giunge ai vini attraverso il racconto, per arrivare in cantina e conoscere qualcosa in più dei protagonisti che desideriamo incontrare… Per ogni cantina una pagina ricca di notizie: dall’anagrafica aziendale ai dati sulla produzione, ai referenti interni da contattare; dai giorni e agli orari di visita, ai principali vini da conoscere.

Cantine d’Italia

Nelle librerie dal 16 dicembre!

Dedicato alle cantine che “valgono il viaggio”. Circa 700 cantine italiane recensite, interviste a uomini e donne del vino, eventi da vivere e i vini da gustare, locali dove dormire e dove mangiare in tutte le regioni d’Italia per una guida sempre più indispensabile per il turista del vino.

La Cantina della settimana

La famiglia Bucci è originaria di Montecarotto e si dedica all’agricoltura fin dal 1700. Nella sua attuale configurazione, l’azienda conserva una produzione fortemente diversificata, e distribuisce le sue attività su oltre 400 ettari di terreno di proprietà. Grazie all’impegno di Ampelio Bucci la cantina si è imposta negli ultimi trent’anni tra gli interpreti di maggiore prestigio del Verdicchio dei Castelli di Jesi, di cui ha offerto alcune memorabili versioni, tuttora considerate tra le espressioni più compiute dell’eleganza e della longevità di questo straordinario vino bianco italiano. Oggi, all’interno di un parco vitato di oltre 20 ettari, il Verdicchio di casa Bucci proviene da cinque diversi vigneti, dislocati per la maggior parte nel territorio di Serra dei Conti, e gestiti in regime biologico con estrema selettività nei rendimenti. Il sito che ospita la cantina risale agli anni ‘30 e conserva tutta una dotazione di attrezzi e utensili d’epoca, coniugando il fascino un po’ retrò delle grandi botti di rovere da 70 ettolitri con un’impostazione di assoluto rigore. A fianco dei vini bianchi, sta salendo all’attenzione anche il panorama dei vini rossi, con il Villa Bucci Rosso (montepulciano 70% e saldo di sangiovese) che viene prodotto solo nelle annate più favorevoli.

A San Gimignano la cantina Mormoraia deglia famiglia Passoni produce questa Riserva di Vernaccia che bene comunica la longevità di questo grande bianco italiano. Dopo la fermentazione il vino permane a contatto delle proprie fecce fini in legno per 12 mesi. Segue un affinamento in bottiglia per altri 12 mesi. Alla vista di colore giallo paglierino carico, con un ampio e articolato panorama olfattivo (fiori, frutta matura, nota di vaniglia). Al gusto presenta una buona struttura e equilibrio, bella persistenza, e finale al retrogusto di mandorla.

Video della settimana
Vino della settimana

Vernaccia di San Gimignano Riserva Antalis

A San Gimignano la cantina Mormoraia deglia famiglia Passoni produce questa Riserva di Vernaccia che bene comunica la longevità di questo grande bianco italiano. Dopo la fermentazione il vino permane a contatto delle proprie fecce fini in legno per 12 mesi. Segue un affinamento in bottiglia per altri 12 mesi. Alla vista di colore giallo paglierino carico, con un ampio e articolato panorama olfattivo (fiori, frutta matura, nota di vaniglia). Al gusto presenta una buona struttura e equilibrio, bella persistenza, e finale al retrogusto di mandorla.

Evento

I Grandi Terroir del Barolo

20 Mar 2021
Ristorante/Hotel Moda - Monforte d'Alba (Cn)
Sabato 20 e domenica 21 marzo a Monforte d'Alba
Leggi il programma

Le ultime notizie

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative

Menu