Cantine d’Italia

La Guida Cantine d’Italia 2023 edita da Go Wine Editore invita il lettore al viaggio verso i luoghi del vino, ovvero alle cantine. Il vino è prima di tutto storia di persone, luoghi, anima la vita sociale di molti territori. Quasi sempre dietro un grande vino c’è un progetto importante, ci sono persone di qualità. Cantine d’Italia cerca di dar voce a tutto questo: si giunge ai vini attraverso il racconto, per arrivare in cantina e conoscere qualcosa in più dei protagonisti che desideriamo incontrare… Per ogni cantina una pagina ricca di notizie: dall’anagrafica aziendale ai dati sulla produzione, ai referenti interni da contattare; dai giorni e agli orari di visita, ai principali vini da conoscere.

Cantine d’Italia

E’ stata presentata Giovedì 1 dicembre 2022 all’Hotel Melià di Milano

Guida dedicata alle cantine che “valgono il viaggio”. Oltre 830 cantine italiane recensite, interviste a uomini e donne del vino, eventi da vivere e i vini da gustare, locali dove dormire e dove mangiare in tutte le regioni d’Italia per una guida sempre più indispensabile per il turista del vino.

La Cantina della settimana

Fondata da Sebastiano de Corato agli inizi degli anni ‘50, è diventata nel tempo una delle prime realtà vinicole protagoniste della rinascita qualitativa dell’intera Puglia enologica grazie a vini divenuti famosi come il Puer Apuliae e il Falcone Riserva. Attualmente opera in cantina un altro Sebastiano De Corato e rappresenta la quarta generazione. La cantina prende il nome dalla contrada Rivera, dove tutto iniziò: a 200 mslm su suoli calcareo-tufacei, dove oggi sono presenti circa 40 ettari del vigneto aizendale; altri 20 ettari si trovano sul vicino altopiano della Murgia a circa 350 mslm e dove sono impiantati vigneti di chardonnay e sauvignon. Rivera da sempre esprime una forte attenzione per la varietà autoctone quali il bombino nero, il nero di Troia, il montepulciano e l’aglianico, con alcune etichette da anni riferimento assoluto per la doc Castel del monte. Una denominazione che richiama uno dei monumenti simbolo del territorio a nord di Bari. La cantina è stata nel tempo ristrutturata e, alla parte storica, si è oggi aggiunto un moderno reparto di vinificazione. Nel corso della visita si può apprezzare l’evoluzione tecnologica della cantina attraverso tre fasi: gli inizi negli anni ’50, una seconda fase a metà anni ’60 e l’ultima fase a partire dal 2004. L’affinamento dei vini avviene in due sale interrate con la spettacolare vista di oltre 600 barrique di rovere francese. La degustazione dei vini consente un interessante percorso fra le varietà a bacca rossa dei vini pugliesi, con l’attenzione verso i cru sopra indicati e con una menzione anche per l’aglianico, coltivato in Puglia con risultati eccellenti. Merita un ulteriore approfondimento la tematica dei suoli che qui è particolare e che incide nel tempo di maturazione delle uve e nei tempi di raccolta.

Un rosso che ci invita nell’affascinante isola di Salina, nelle Eolie. Espressione della famiglia Colosi, che da oltre 30 anni coltiva vigneti sull’isola. Ricavato da uve nerello mascalese e cappuccio in pari misura, coltivate nella località Malfa e Porri. Suoli di origine vulcanica, raccolta delle uve fra la seconda e la terza decade di settembre. Affina all’inizio per sei mesi in botte grande, poi sosta in acciaio per altri sei mesi, infine in bottiglia. Regge alcuni anni di invecchiamento.

Video della settimana
Vino della settimana

Salina Igp Rosso – Cantine Colosi

Un rosso che ci invita nell’affascinante isola di Salina, nelle Eolie. Espressione della famiglia Colosi, che da oltre 30 anni coltiva vigneti sull’isola. Ricavato da uve nerello mascalese e cappuccio in pari misura, coltivate nella località Malfa e Porri. Suoli di origine vulcanica, raccolta delle uve fra la seconda e la terza decade di settembre. Affina all’inizio per sei mesi in botte grande, poi sosta in acciaio per altri sei mesi, infine in bottiglia. Regge alcuni anni di invecchiamento.

Evento

I Grandi Terroir del Barolo

25 Mar 2023
Monforte d'Alba (Cn)
A Monforte d'Alba, un intero weekend di degustazione firmato Go Wine dedicato al Barolo!
Leggi il programma

Le ultime notizie

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative