Cantine d’Italia

La Guida Cantine d’Italia 2021 edita da Go Wine Editore invita il lettore al viaggio verso i luoghi del vino, ovvero alle cantine. Il vino è prima di tutto storia di persone, luoghi, anima la vita sociale di molti territori. Quasi sempre dietro un grande vino c’è un progetto importante, ci sono persone di qualità. Cantine d’Italia cerca di dar voce a tutto questo: si giunge ai vini attraverso il racconto, per arrivare in cantina e conoscere qualcosa in più dei protagonisti che desideriamo incontrare… Per ogni cantina una pagina ricca di notizie: dall’anagrafica aziendale ai dati sulla produzione, ai referenti interni da contattare; dai giorni e agli orari di visita, ai principali vini da conoscere.

Cantine d’Italia

Nelle librerie dal 16 dicembre!

Dedicato alle cantine che “valgono il viaggio”. Circa 700 cantine italiane recensite, interviste a uomini e donne del vino, eventi da vivere e i vini da gustare, locali dove dormire e dove mangiare in tutte le regioni d’Italia per una guida sempre più indispensabile per il turista del vino.

La Cantina della settimana

La cantina Damilano nasce a fine ‘800 ed è una delle cantine storiche di Barolo. Attualmente è condotta dalla terza generazione rappresentata da Guido Damilano con i cugini Paolo e Mario, imprenditori anche nel settore delle acque minerali. La cantina si trova, per chi proviene da Alba, ai piedi del tratto in salita che porta verso il comune di Barolo. È stata ristrutturata con un intervento moderno ma di grande gusto che si esalta nel wine shop e nella sala degustazione dove il gioco fra arredi e bottiglie è di particolare effetto: le scaffalature che contengono le bottiglie sono addirittura disposte in modo inclinato per ricordare l’orientamento dei filari. Molto funzionale e curata la cantina, con ampi spazi. Le trasformazioni hanno condotto a sviluppare la vocazione per l’enoturismo con personale addetto anche nei weekend e con l’apertura di un secondo e più ampio wine shop nel centro storico di Barolo. La produzione ha numeri importanti e, nel corso delle vendemmie, ha accresciuto il panorama delle etichette di Barolo: i vigneti si trovano principalmente tra Barolo e La Morra e con una presenza significativa ne vicino e storico cru di Barolo di Cannubi di cui oggi l’azienda controlla circa il 60% dell’estensione. Senza dimenticare il vigneto di Grinzane che valorizza il Barolo Raviole. Un patrimonio importante e, a fianco della cantina la grande cucina di Massimo Camia, chef stellato e figura di assoluto riferimento della cucina di Langa, con il suo ristorante. Un ambizioso progetto che rafforza l’attività di accoglienza dell’azienda e si realizza attraverso un progetto di architettura funzionale.

Un bianco autoctono e di spiccata personalità, legato ad un grande areale attorno a Jesi. Il Salmariano è pensato per valorizzare la grande longevità del verdicchio: vigne a 180 mlsm su suoli misti tendenti all’argilloso. Affinamento in acciaio per 12 mesi, e con una quota del 20% a dimorare in piccole botti di rovere francese. Mineralità e sentori floreali emergono all’assaggio con la piccola quota di legno che ne favorisce la complessità. Buon equilibrio e sensazioni che si ritrovano al gusto, combinando acidità e struttura.

Video della settimana
Vino della settimana

Castelli di Jesi Verdicchio Classico Riserva “Salmariano” – Marotti Campi

Un bianco autoctono e di spiccata personalità, legato ad un grande areale attorno a Jesi. Il Salmariano è pensato per valorizzare la grande longevità del verdicchio: vigne a 180 mlsm su suoli misti tendenti all’argilloso. Affinamento in acciaio per 12 mesi, e con una quota del 20% a dimorare in piccole botti di rovere francese. Mineralità e sentori floreali emergono all’assaggio con la piccola quota di legno che ne favorisce la complessità. Buon equilibrio e sensazioni che si ritrovano al gusto, combinando acidità e struttura.

Evento

Festa dei Vini Autoctoni del Piemonte 2021

28 Ago 2021
Alba (Cn) - Centro Storico
Ritorna nel cuore di Alba (Cn) la manifestazione dedicata alla valorizzazione del grande patrimonio di vitigni autoctoni del Piemonte
Leggi il programma

Le ultime notizie

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative

Menu