Cantine d’Italia

La Guida Cantine d’Italia 2020 edita da Go Wine Editore invita il lettore al viaggio verso i luoghi del vino, ovvero alle cantine. Il vino è prima di tutto storia di persone, luoghi, anima la vita sociale di molti territori. Quasi sempre dietro un grande vino c’è un progetto importante, ci sono persone di qualità. Cantine d’Italia cerca di dar voce a tutto questo: si giunge ai vini attraverso il racconto, per arrivare in cantina e conoscere qualcosa in più dei protagonisti che desideriamo incontrare… Per ogni cantina una pagina ricca di notizie: dall’anagrafica aziendale ai dati sulla produzione, ai referenti interni da contattare; dai giorni e agli orari di visita, ai principali vini da conoscere.

Cantine d’Italia

A breve la data di presentazione della Guida 2021

Dedicato alle cantine che “valgono il viaggio”. Circa 700 cantine italiane recensite, interviste a uomini e donne del vino, eventi da vivere e i vini da gustare, locali dove dormire e dove mangiare in tutte le regioni d’Italia per una guida sempre più indispensabile per il turista del vino.

La Cantina della settimana

Giovanni Biagi inizia a produrre vini negli anni ‘40; oggi l’azienda è condotta dai nipoti Luca e Fabrizio che, sulla traccia degli insegnamenti del nonno, proseguono l’attività con dinamismo e innovazione. La cantina si trova nel territorio di Colonnella, all’interno della Colline Teramane: sono circa 40 gli ettari vitati, parte di essi circondano la cantina. I suoli si trovano ad un’altezza media di 200 mslm, sono calcareo argillosi, a poca distanza dal mare e attraversati dalle corrente fresche del Gran Sasso d’Italia. In cantina vi è una bottaia con 150 barrique: sostano in legno i due Montepulciano d’Abruzzo “Matteo Biagi” e “L’Ipnosi”. Dal 2020 l’azienda è certificata biologica. In progetto la costruzione di una struttura ricettiva.

A pochissima distanza dal confine con la Slovenia, nella frazione Albana di Prepotto, la cantina Stanig ha festeggiato nel nel 2020 i cento anni di attività. Una serie di monovitigni nei bianchi, e lo Schioppettino, rosso autoctono, alfiere del vigneto di Prepotto. “Ribollicine” è il nome che esalta la versione spumantizzata della ribolla gialla, Stanig la propone con una versione ben riuscita. Metodo charmat, molta cura nell’affinamento, piacevole all’olfatto, con una leggera nota agrumata. Un’altra bollicina autoctona da annotare.

Video della settimana
Vino della settimana

Spumante Extra Dry Millesimato “Ribollicine” – Stanig

A pochissima distanza dal confine con la Slovenia, nella frazione Albana di Prepotto, la cantina Stanig ha festeggiato nel nel 2020 i cento anni di attività. Una serie di monovitigni nei bianchi, e lo Schioppettino, rosso autoctono, alfiere del vigneto di Prepotto. “Ribollicine” è il nome che esalta la versione spumantizzata della ribolla gialla, Stanig la propone con una versione ben riuscita. Metodo charmat, molta cura nell’affinamento, piacevole all’olfatto, con una leggera nota agrumata. Un’altra bollicina autoctona da annotare.

Evento

Langhe e Roero in Piazza...con la Granda

30 Ott 2021
Piazza Risorigmento - Alba (Cn)
I prodotti tipici del territorio protagonisti nel centro storico di Alba durante la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba.
Leggi il programma

Le ultime notizie

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative

Menu