Cantine d’Italia

La Guida Cantine d’Italia 2020 edita da Go Wine Editore invita il lettore al viaggio verso i luoghi del vino, ovvero alle cantine. Il vino è prima di tutto storia di persone, luoghi, anima la vita sociale di molti territori. Quasi sempre dietro un grande vino c’è un progetto importante, ci sono persone di qualità. Cantine d’Italia cerca di dar voce a tutto questo: si giunge ai vini attraverso il racconto, per arrivare in cantina e conoscere qualcosa in più dei protagonisti che desideriamo incontrare… Per ogni cantina una pagina ricca di notizie: dall’anagrafica aziendale ai dati sulla produzione, ai referenti interni da contattare; dai giorni e agli orari di visita, ai principali vini da conoscere.

Cantine d’Italia

Presentata il 3 Dicembre 2019
MILANO

Dedicato alle cantine che “valgono il viaggio”. Circa 700 cantine italiane recensite, interviste a uomini e donne del vino, eventi da vivere e i vini da gustare, locali dove dormire e dove mangiare in tutte le regioni d’Italia per una guida sempre più indispensabile per il turista del vino.

La Cantina della settimana

Una cantina con oltre 120 anni di storia e situata in un posto mito, come la collina di Cannubi, uno dei grandi crus del Barolo e in assoluto uno dei luoghi più affascinanti della Langa del Barolo. Azienda di impronta familiare e con la produzione incentrata sui grandi rossi di Langa: spiccano il Nebbiolo d’Alba e il Barolo Cannubi, con i vigneti intorno alla cantina.

Il Pinot Nero in Alto Adige interpretato da una virtuosa cantina cooperativa, secondo un modello che ritroviamo spesso nella regione (fondata nel 1907, 220 soci per 180 ettari coltivati a San Paolo, non lontano da Bolzano). Da vigne mediamente di circa 18 anni, affinamento in barrique e tonneaux. Sentori complessi al naso (tra cui frutti di bosco), un buon equilibrio al gusto, con persistenza e bei tannini.Vino e cantina da conoscere percorrendo i vigneti altoatesini con la guida Cantine d’Italia 2020 in tasca.

Video della settimana
Vino della settimana

Alto Adige Pinot Noir Riserva Passion

Il Pinot Nero in Alto Adige interpretato da una virtuosa cantina cooperativa, secondo un modello che ritroviamo spesso nella regione (fondata nel 1907, 220 soci per 180 ettari coltivati a San Paolo, non lontano da Bolzano). Da vigne mediamente di circa 18 anni, affinamento in barrique e tonneaux. Sentori complessi al naso (tra cui frutti di bosco), un buon equilibrio al gusto, con persistenza e bei tannini.Vino e cantina da conoscere percorrendo i vigneti altoatesini con la guida Cantine d’Italia 2020 in tasca.

Evento

I Grandi Terroir del Barolo

24 Ott 2020
Monforte d'Alba (Cn)
Ad ottobre nelle Langhe il grande evento dedicato al Barolo nelle sale del Palazzo Martinengo - Ristorante Moda
Leggi il programma

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative

Menu