Cantine d’Italia

La Guida Cantine d’Italia 2024 edita da Go Wine Editore invita il lettore al viaggio verso i luoghi del vino, ovvero alle cantine. Il vino è prima di tutto storia di persone, luoghi, anima la vita sociale di molti territori. Quasi sempre dietro un grande vino c’è un progetto importante, ci sono persone di qualità. Cantine d’Italia cerca di dar voce a tutto questo: si giunge ai vini attraverso il racconto, per arrivare in cantina e conoscere qualcosa in più dei protagonisti che desideriamo incontrare… Per ogni cantina una pagina ricca di notizie: dall’anagrafica aziendale ai dati sulla produzione, ai referenti interni da contattare; dai giorni e agli orari di visita, ai principali vini da conoscere.

Cantine d’Italia
Guida per l’enoturista

Sarà presentata Giovedì 30 novembre 2023 all’Hotel Melià di Milano

Guida dedicata alle cantine che “valgono il viaggio”. Oltre 830 cantine italiane recensite, interviste a uomini e donne del vino, eventi da vivere e i vini da gustare, locali dove dormire e dove mangiare in tutte le regioni d’Italia per una guida sempre più indispensabile per il turista del vino.

La Cantina della settimana

Quattro generazioni di lavoro vitivinicolo alle spalle: la cantina è condotta da Marco e Tiziana Parusso: si trova in una posizione panoramica alla Bussia di Monforte, “gran cru” del mondo del Barolo. Marco Parusso ha saputo conferire negli ultimi anni interpretazioni personali e avvincenti di Barolo, dapprima affermandosi come una delle firme più interessanti della moderna “nouvelle vague” langarola e poi elaborando sempre più uno stile originale, e per certi versi “estremo”, che oggi pone la cantina come una delle firme più riconoscibili della denominazione. Si respira nella sala degustazione il clima di una bella storia di famiglia che ha vissuto in oltre 50 anni le trasformazioni virtuose del fare vino in Langa mantenendo ben salde le radici. Da apprezzare l’interpretazione del nebbiolo anche in chiave spumante che afferma un’idea di vino e uno spirito sempre votato alla ricerca.

La cantina Sant’Andrea e il Moscato di Terracina: una storia di molte vendemmie da parte della famiglia Pandolfo con vini prodotti in differenti versioni. L’Hum è un vino pensato per emozionare con eccellenti risultati nel calice. Vigne da 350 a 450 mslm, nell’areale di Campo Soriano, raccolta delle uve in tre differenti periodi, tra metà settembre e metà ottobre, con l’ultimo 25% lasciato in pianta. Bei riflessi di un colore giallo dorato, al naso le note aromatiche che si affiancano a note agrumate, tropicali. Tratti di mineralità che si richiamano al gusto, con una bella complessità e lunghezza e con una nota di acidità che conferisce un buon equilibrio.

Video della settimana
Vino della settimana

Moscato di Terracina Hum – Cantina Sant’Andrea

La cantina Sant’Andrea e il Moscato di Terracina: una storia di molte vendemmie da parte della famiglia Pandolfo con vini prodotti in differenti versioni. L’Hum è un vino pensato per emozionare con eccellenti risultati nel calice. Vigne da 350 a 450 mslm, nell’areale di Campo Soriano, raccolta delle uve in tre differenti periodi, tra metà settembre e metà ottobre, con l’ultimo 25% lasciato in pianta. Bei riflessi di un colore giallo dorato, al naso le note aromatiche che si affiancano a note agrumate, tropicali. Tratti di mineralità che si richiamano al gusto, con una bella complessità e lunghezza e con una nota di acidità che conferisce un buon equilibrio.

Evento

Serata in Rosso...la Barbera e i suoi amici a Castelnuovo Belbo

20 Lug 2024
Castelnuovo Belbo (At)
Evento di degustazione
Leggi il programma

Le ultime notizie

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nostre iniziative