27 Dic – Nel 2021 la celebre cantina della Franciacorta ha celebrato i 60 anni di vita

Morto Franco Ziliani, fondatore delle cantine Berlucchi

È morto a 90 anni, nel Natale in cui ha visto compiere la sua missione. Franco Ziliani è stato l’uomo che ha acceso i motori della Franciacorta del vino, «il padre fondatore di un sogno, creare spumanti italiani alla pari dei francesi», ricorda la sua famiglia.

Il conte Guido Berlucchi nel 1958 gli chiese di migliorare il suo bianco e Franco, enologo già affermato, gli rispose che era arrivato il momento di seguire la strada dei francesi.
Nel 1961 nacque così il Franciacorta. Tutto quello per cui Franco Ziliani ha lottato, da uomo tenace e arguto qual era, si è pienamente realizzato: la Franciacorta è diventata una delle denominazioni più note nell’Europa degli spumanti. L’azienda Berlucchi ha una quota di mercato rilevante e una qualità che le ha fatto ottenere dal Gambero rosso il titolo di cantina dell’anno 2022; i figli Arturo, Cristina e Paolo hanno preso il posto del padre al comando.

Anche nell’occasione del passaggio generazionale, Franco Ziliani ha lasciato il segno, con un l’insieme di forza, lucidità e tenerezza che lo ha accompagnato tutta la vita. Invece di trasferire le quote di Berlucchi all’ultima generazione, le ha vendute. «Perché dovete sentire il bruciore che si prova quando si gestisce un’azienda», ha detto ai figli.

Negli ultimi tempi, a chi lo incontrava, diceva di ricordare ancora il gusto dei vini bevuti da ragazzo, «quando ogni annata era riconoscibile, mentre adesso la qualità è migliorata ma i vini sembrano spesso tutti uguali». Ricordava che, agli inizi della sua carriera, non c’erano mezzi e tecniche di adesso, ma lui riusciva ugualmente a rendere limpidi i bianchi. Per questo venne chiamato da Berlucchi (che poi gli cedette la cantina), per togliere l’opacità al suo Pinot del Castello, un bianco fermo.

Fonte: Corrieredellasera.it

Menu