Venerdì 9 settembre l’evento inaugurale aperto al pubblico

 Il Consorzio Valtènesi taglia il traguardo della Casa del Vino: ambizioso progetto da tempo in itinere, ora finalmente pronto a partire dopo una lunga ma proficua gestazione. L’inaugurazione della struttura, ospitata nella sede consortile vista lago di Villa Galnica a Puegnago del Garda, è prevista per venerdì 9 settembre alle 18.30 con un grande evento enogastronomico aperto al pubblico (ingresso 25 euro, prenotazione consigliata sul sito www.consorziovaltenesi.it): 21 le aziende del comprensorio presenti con proprio stand, oltre ad un banco d’assaggio collettivo con altri 9 produttori (ed una rappresentanza di etichette francesi del CIVP, il consorzio vini della Provenza), per un totale di oltre 100 vini in degustazione libera fino alle 23 tra Valtènesi-Riviera del Garda Classico e San Martino della Battaglia. Il tutto in abbinamento alle tipicità di 8 artigiani locali del cibo nei giardini della Villa. Come dire, un grande brindisi collettivo per celebrare il varo definitivo di uno spazio che punta a diventare la più importante e prestigiosa vetrina per la viticoltura gardesana, oltre che punto di riferimento ideale per tutti i “viaggiatori del vino” in cerca di notizie, esperienze ed approfondimenti sulle denominazioni del comprensorio.

“La Casa del Vino era da tempo fra i più importanti obbiettivi programmatici del Consorzio Valtènesi – sottolinea il presidente Alessandro Luzzago . E’ quindi davvero grande la soddisfazione per la realizzazione di un sogno che va a coronare in modo ideale il mandato dell’attuale consiglio di amministrazione. Sono sicuro che questa struttura contribuirà in modo determinante a rafforzare non solo l’unità fra i produttori, ma anche l’identità prettamente vitivinicola del territorio. Non a caso ad accompagnare i visitatori alla Casa ci saranno ora le indicazioni e gli arredi realizzati alla rotatoria di Raffa sulla provinciale Desenzano-Salò: un altro importante passo, realizzato in collaborazione con il Gal Garda-Valsabbia, che ci consentirà di raccontare a turisti, appassionati e semplici cittadini che Valtènesi è sinonimo di Vino e Territorio”.

La Casa del Vino ospiterà una grande esposizione delle etichette delle aziende associate, che a turno saranno in assaggio per gli ospiti: si configurerà inoltre come importante punto informazioni sul Consorzio e le denominazioni tutelate, offrirà supporto per organizzare visite nelle cantine ed organizzerà periodicamente degustazioni guidate ed altre iniziative di approfondimento culturale e sensoriale sulle produzioni consortili.

Nel corso della serata del 9 settembre, contestualmente al taglio ufficiale del nastro previsto per le 18.30, si terrà anche la cerimonia di consegna ufficiale del premio “Sante Bonomo 2022” per il miglior vino rosso a base Groppello dell’annata.

 

Menu