È Christian Marchesini il nuovo presidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella. L’annuncio ufficiale dopo il Consiglio di amministrazione di oggi.

Vicepresidenti sono i neoeletti Mauro Bustaggi e Andrea Lonardi.

Marchesini, 47 anni, già vicepresidente nazionale dei viticoltori di Confagricoltura e presidente di categoria di Confagricoltura Verona e Veneto, gestisce in Valpolicella 34 ettari a conduzione familiare. “Raccogliamo la responsabilità di una denominazione – dichiara in una nota – che, è bene ricordarlo, è tra le più apprezzate e conosciute al mondo. Un mandato che svolgeremo nella consapevolezza di dover dare risposte adeguate a partire dalla difficile congiuntura del periodo, a tutela di tutta la filiera. Non a caso il Consiglio eletto rappresenta in maniera uniforme produttori, grandi e piccole aziende e sistema cooperativo, e come tale sarà chiamato a fare sintesi sulle istanze di ognuno. Ci sarà, per esempio, da migliorare l’equilibrio di una filiera composta al 70% da piccoli produttori, agricoltori che costituiscono la base sociale di un prodotto che ogni anno genera oltre 600 milioni di euro di giro d’affari. Ma da preservare saranno anche il territorio e il proprio marchio collettivo, due asset fondamentali in chiave di sostenibilità e di mercato che nel corso della passata gestione hanno registrato sviluppi importanti e che oggi intendiamo portare avanti – conclude – con la stessa attenzione”.

Sono quasi 8.300 gli ettari vitati nei 19 comuni della Doc veronese Valpolicella. Nella provincia leader in Italia per export di vino, sono 2.273 i produttori di uve e 272 le aziende imbottigliatrici. Lo scorso anno si sono superati i 64 milioni di bottiglie prodotte (18,6 milioni per Valpolicella, 30 per Ripasso e 15,4 per Amarone e Recioto).

Fonte (ANSA)
05/08/2020

Menu