La parola ai produttori di Cocconato: Luigi Dezzani Stampa
Scritto da Redazione    Mercoledì 21 Agosto 2013 08:30

Luigi Dezzani, azienda Dezzani








Qual è il primo ricordo che ha di lei in cantina?
Quando, con cinque anni, arrivavo dall’asilo e in laboratorio imitavo l’enologo Mario mentre faceva le analisi e le degustazioni.

Tradizione o innovazione? Quale strada percorre per la sua azienda?
Tutte e due. Seguo la tradizione di famiglia seguendo i principi dettati dalla conoscenza del territorio e tramandati da mio nonno e mio papà sempre attento all’innovazione ed alle nuove tecniche di vinificazione e ricerca che nel mondo del vino sono sempre in fermento

Nel corso dell’evento vi sarà un momento di attenzione a favore della Barbera d’Asti dei produttori di Cocconato. Con quale Barbera vi presenterete?
Barbera d’Asti Superiore” il Dragone” annata 2008.

 

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.