Home la cantina da visitare
Cantine in evidenza raccontate da Go Wine
CARLO BOFFA Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 13 Gennaio 2012 08:16

Carlo Boffa
Via Torino 17 - 12050 Barbaresco (CN)
tel +39 0173 635174 - fax +39 0173 635277
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   - www.boffacarlo.it

Ettari vitati complessivi: 4
Numero bottiglie prodotte all’anno: 25.000

Come arrivare: Autostrada A21 Torino-Piacenza, uscita Asti Est, A33 Asti-Alba direzione Alba. All’altezza di Baraccone, svoltare a sinistra in direzione Barbaresco.
Persona da contattare: Carlo Boffa
Orario visite: Sempre aperti a Marzo e a Giugno: 11-18, e da Settembre a Natale: 11-18. Negli altri periodi dell’anno su appuntamento.

L’azienda nasce alla fine degli anni ‘60 grazie alla volontà di Pietro Boffa, il padre di Carlo. Dopo aver conferito per anni le uve alla Produttori del Barbaresco, Pietro decide di vinificare le proprie vigne, senza tuttavia rischiare completamente la strada, tortuosa, del mercato della bottiglia. E’ solo dal 1996, con l’ingresso di Carlo Boffa e di sua moglie Laura, che l’azienda assume un profilo più “professionale”. Dalla vendemmia 2003 tutte le uve di proprietà sono vinificate e imbottigliate all’origine. Dalla bella terrazza di casa Boffa la vista spazia sul Tanaro e sui primi lembi del Roero. L’estate di Langa profuma di terra e zolfo, l’umidità acuisce le sensazioni, ma non sminuisce il fascino di queste colline: lingue di terra infinite, bricchi regali e coste mozzafiato ne fanno uno dei posti più belli del vino italiano. Una cortese ospitalità, quella di Carlo e Laura, vi metterà a vostro agio. Facendovi sentire a casa. Le sale di degustazione, adiacenti la cantina, sono molto curate. I vini, frutto di un patrimonio ereditato dal passato, esprimono professionalità e ambizione. (FF)

 
LEONE DE CASTRIS Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 30 Dicembre 2011 08:16

Leone De Castris
Via Senatore De Castris 26 - 73015 Salice Salentino (LE)
tel +39 0832 731112 - fax +39 0832 731114
www.leonedecastris.com - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ettari vitati complessivi: 250
Numero bottiglie prodotte all’anno: 2.500.000

Come arrivare: Autostrada A14 Adriatica, uscita Massafra, S.S. 7 TER Taranto-Lecce, uscita Salice Salentino.
Persona da contattare: Alessandro Lodico
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8.30-12 e 14.30-17. Sabato e domenica su appuntamento.

Vino e storia a braccetto. Siamo a nord-ovest della penisola salentina. Qui nel 1665 il Duca Oronzo Arcangelo Maria Francesco, Conte di Lemos, vi fece nascere la cantina. All’inizio del 1800 l’azienda inizia a esportare vino greggio all’estero. È del 1925 il primo imbottigliamento di Piero e Lisetta Leone De Castris. Nel 1943 nasce il Five Roses, primo rosato italiano. L’azienda è quindi passata a Salvatore Leone De Castris e, in seguito, al figlio Piernicola, che oggi la dirige. L’intero complesso sorge a ridosso di una torre di avvistamento del XVII secolo e conserva intatta l’aura signorile e spagnoleggiante di quei tempi. Come quella che si respira sotto le volte a stella della grande bottaia o nelle stanze del palazzo patronale. Qui si è fatta la storia del vino: lo si capisce oggi ancora di più nel museo del vino intitolato a Piero e Salvatore Leone de Castris. E dopo l’inevitabile sosta nell’attrezzatissima saletta degustazione, sarà difficile non fare un salto nell’enoteca della casa, dove un torchio in legno di fine Settecento ricorda una tradizione che continua a rinnovarsi. Riaperto, dopo la ristrutturazione, l’hotel-ristorante Villa Donna Lisa, per una sosta di charme. (FF)

 
FERGHETTINA Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 23 Dicembre 2011 08:16

Ferghettina
Via Saline 11 - 25030 Adro (BS)
tel +39 030 7451212 - fax +39 030 7453528
www.ferghettina.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Ettari vitati complessivi: 100
Numero bottiglie prodotte all’anno: 300.000

Come arrivare: Autostrada A4 Milano-Venezia, uscita Rovato, al casello svoltare a sinistra direzione Erbusco, superare il paese e dopo circa 2 Km svoltare a destra dopo il Negozio Gruppo Elle, seguendo la segnaletica aziendale.
Persona da contattare: Laura Gatti
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8-12 e 14-18.30 (sabato fino alle 18), su appuntamento. Domenica: 9-12.

L’azienda è stata fondata nel 1991 da Roberto Gatti, attuale proprietario, che dopo vent’anni di esperienza nel settore decise d’iniziare a produrre vino in proprio. La prima sede era ad Erbusco. Con l’esigenza di ampliare gli spazi produttivi, nel 2004 l’azienda si è trasferita ad Adro in una nuova sede costruita su un terreno di proprietà. Nella gestione dell’azienda collabora tutta la famiglia Gatti: la figlia Laura, laureata in enologia, la moglie Andreina e il figlio Matteo, studente al terzo anno di enologia. Qualora non fosse sufficiente a conquistarvi (ed è probabilità assolutamente remota) l’entusiasmo e la competenza della giovane Laura, o la nuova, imponente, labirintica cantina con gradoni e colonne in pietra di Sarnico, tra nicchie, aule e stanze (tra cui quella “basilicale” con pupitres e barrique); allora potete farvi tranquillamente folgorare dal terrazzo panoramico prospiciente il corpo aziendale: una visione grandangolare da brivido che dal Santuario della Madonna della Neve arriva fino alla catena prealpina, con il Monte Guglielmo e il lago d’Iseo in bella vista, per un consistente scorcio prospettico sul territorio vitato della Franciacorta. (MZ)

 
MOCCAGATTA Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 16 Dicembre 2011 08:16

Moccagatta
Strada Rabajà 46 - 12050 Barbaresco (CN)
tel +39 0173 635152 - 635228 - fax +39 0173 635279
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ettari vitati complessivi: 12
Numero bottiglie prodotte all’anno: 65.000

Come arrivare: Autostrada A21 Torino-Piacenza, uscita Asti Est, A33 Asti-Alba direzione Alba, uscita Castagnito, direzione Barbaresco.
Persona da contattare: Sergio e Francesco Minuto
Orario visite: Dal lunedì alla domenica, su appuntamento.

La famiglia Minuto comincia ad occuparsi di vino fin dal 1913, attraverso il lavoro di nonno Luigi, che trasmise passione e professione ai figli Mario e Lorenzo, che scelgono però di lavorare separatamente e di dividere le vigne. La Moccagatta, nome che deriva dai terreni sui quali l’azienda è situata, nasce nel 1952 da un progetto di Mario Minuto. Oggi è gestita dai figli Franco e Sergio. Nei pomeriggi della bella stagione, magari dopo un veloce temporale, la Langa sprofonda in un atmosfera magica: le vette alpine sembrano lì a due passi, sbucando a ogni tornante. Eppure non riescono a rubare la scena alle colline: lingue morbide interamente coltivate a vigna senza soluzione di continuità. Moccagatta è una delle grandi “finestre” sul territorio, visto che la collina è quella del Rabajà, punto panoramico che ti porta nel cuore vitato di Barbaresco. La cantina è una tipica cascina langarola, il padrone di casa, Sergio Minuto un vignaiolo capace e amabile. Vi accompagnerà in cantina conversando di storia locale e di viticoltura, fermandovi tra una chiacchiera e l’altra nella sala degustazione, dove si respira una serena aria familiare che non mancherà di mettervi a vostro agio. (FF)

 
MARTINO ARMANDO Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 09 Dicembre 2011 08:16

Martino Armando
Via La Vista 2/A - 85028 Rionero in Vùlture (PZ) 
tel +39 0972 721422 - fax +39 0972 720005
www.martinovini.com - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ettari vitati complessivi: 15
Numero bottiglie prodotte all’anno: 300.000

Come arrivare: Autostrada A16 Napoli-Bari, uscita Candela, prendere la superstrada Foggia-Potenza in direzione Potenza, uscita Rionero in Vulture.
Persona da contattare: Carolin Martino
Orario visite: Dal lunedì al sabato, su appuntamento.

Nata negli anni ‘40, questa storica azienda del Vùlture è fra quelle che ha maggiormente contribuito negli scorsi decenni a far conoscere l’Aglianico del Vùlture in Italia e all’estero, ben prima che si affermassero anche da queste parti gli investimenti extra-regionali e lo sviluppo di un numero sempre crescente di cantine e nuove etichette a sfidare i mercati. L’azienda si trova nel centro di Rionero, uno dei luoghi di riferimento della produzione vinicola del Vùlture ed è condotta da Armando Martino, da alcuni anni affiancato dalla figlia Carolin. I vigneti coltivati dai Martino si trovano in diversi comuni della denominazione: Rionero, Ripacandida, Ginestra, Maschito e Forenza. L’azienda dispone di un’enoteca all’interno con una sala per la degustazione dei vini a cui si può accedere dopo la visita. La produzione è tutta incentrata sull’Aglianico, declinato nelle versioni dell’Oraziano, del Pretoriano e del Bel Poggio. L’eccezione è rappresentata dal greco bianco, coltivato anche nelle colline materane, che rappresenta l’unico bianco della produzione unitamente al dolce Moscato, varietà diffusa anche delle terre lucane. (MC)

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.