Home la cantina da visitare
Cantine in evidenza raccontate da Go Wine
GIGI ROSSO Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 05 Ottobre 2012 08:16

Gigi Rosso
Strada Alba-Barolo 46 - 12060 Castiglione Falletto (CN)
tel +39 0173 262369 - fax +39 0173 262224
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.gigirosso.com

Ettari vitati complessivi: 30
Numero bottiglie prodotte all’anno: 200.000

Come arrivare: Autostrada A21 Torino-Piacenza, uscita Asti Est, A33 Asti-Alba direzione Alba, ad Alba prendere la superstrada direzione Barolo. Non prendere l’indicazione per Castiglione Falletto, ma proseguire sulla strada di fondovalle. La cantina rimane sulla destra.
Persona da contattare: Maurizio Rosso
Orario visite: Dal lunedì al sabato: 8 -12 e 14-18, preferibilmente su appuntamento.

L’azienda nasce nel 1979 dopo una serie di esperienze vitivinicole operate da Gigi Rosso negli anni precedenti. Dal 1988 l’azienda è seguita anche da Claudio e Maurizio Rosso, figli di Gigi ed eredi di numerosi poderi di proprietà – Altavilla d’ Alba, Diano d’Alba e Serralunga d’Alba – che danno vita e solidità alla proposta enologica dell’azienda. Gigi Rosso è stato tra i primi personaggi del mondo del vino sensibile al tema dell’enoturismo. Ed ha anche prestato attenzione a tutti i vini del territorio, non solo il Barolo, curando lo sviluppo del Dolcetto di Diano attraverso i suoi Sorì, oppure
valorizzando il Freisa. L’accoglienza, la divulgazione, la trasparenza sono un tratto distintivo di questa cantina, che conserva tuttora lo spirito familiare tipico delle cascine di Langa. Lo stile dei Barolo piacerà agli amanti della tradizione, la cultura enologica di Maurizio Rosso, uno dei due figli di Gigi, servirà ad approfondire la situazione del Barolo oggi, a comprenderne le sfumature. Nello stesso comune, a due passi dalla sede aziendale, l’Enoteca Comunale di Castiglione Falletto riunisce buona parte dei vignaioli di questa terra. Un’occasione unica per entrare nelle fibre della denominazione.

 
MONTE FASOLO Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 21 Settembre 2012 08:16

Monte Fasolo
Via Monte Fasolo 2 - 35030 Cinto Euganeo (PD)
tel +39 0429 634030 - 634089 - fax +39 0429 634800
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.montefasolo.com

Ettari vitati complessivi: 60
Numero bottiglie prodotte all’anno: 200.000

Come arrivare: Autostrada A13 Bologna-Padova, uscita Terme Euganee, prendere la S.S. in direzione Rovigo fino a Battaglia Terme, svoltare per Galzignano Terme, nel centro dell’abitato prendere la strada Cingolina fino a passo Roverello. Seguire quindi la segnaletica aziendale.
Persona da contattare: Liliana
Orario visite: da martedì a sabato dalle 9.30 alle  12.30 e dalle 14.30 alle 18.30. Nessuna preferenza per gli appuntamenti.

Acquistata negli anni Cinquanta, quando il podere era ancora senza vigne, dal padre dell’attuale proprietaria Gabriella Mazzuccato, oggi questa incantevole tenuta – uno dei luoghi più belli dei Colli Euganei – conta più di 200 ettari di superficie complessiva all’interno del Parco Regionale dei Colli Euganei, con 72 ettari di vigneto (distribuiti in tre poderi tra Luvigliano, Monte Fasolo e Baone), 4000 piante di ulivo e un centinaio di ettari di bosco con sentieri e percorsi naturalistici segnalati. Al fascino di una cantina costituita da tunnel in cemento armato, costruiti negli anni Settanta dopo aver scoperto una grotta naturale sotterranea, risponde all’esterno un osservatorio privilegiato e spettacolare sugli affioramenti vulcanici dei Colli Euganei, dalla parte nord del Monti Venda fino a quella a sud del Monte Castello, passando per la valle di Fontanafredda. A questo aggiungete la Sala delle Feste, luminoso spazio che può ospitare fino a 200 persone, e il secentesco Oratorio di San Gaetano, da cui si gode una romantica vista panoramica sui dintorni. L’enoteca adiacente al punto di vendita aziendale è luogo di accoglienza e incontro, grazie alle varie iniziative che l’azienda promuove soprattutto nel periodo estivo, unendo al vino musica e spettacoli teatrali.

 
FEUDO RAMADDINI Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 21 Settembre 2012 08:16

Feudo Ramaddini
Contrada Lettiera - 96018 Pachino (SR)
tel +39 0931 1847100 - cell +39 366 7208225
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.feudoramaddini.com

Ettari vitati complessivi: 20
Numero bottiglie prodotte all’anno: 35.000

Come arrivare: Autostrada A18 Messina-Catania, uscita Noto, prendere la SP19 direzione Pachino. Proseguire sulla SP1 direzione contrada Baracchino, svoltare a sinistra e tenere la SP8. Svoltare a sinistra in viale Toronto e seguire la segnaletica aziendale.
Persona da contattare: Giuseppe Mandolaro, Corrado Quartarone
Orario visite: Nel periodo invernale: dal lunedì al sabato: 9-13 e 15-19, la domenica: 9-13, su appuntamento. Nel periodo estivo: dal lunedì alla domenica: 9-13 e 17-21, la domenica su appuntamento.

Una giovane realtà si sta facendo conoscere nel sud-est della Sicilia, nelle terre di Noto. Nasce nel 2003 per opera di Carlo Scollo e Francesco Ristuccia; la sua collocazione a Pachino è interessante per comprendere un pezzo di storia del vino di queste zone. Si tratta del concetto di “magazzino” del vino che in allora metteva in comunicazione, attraverso speciali condutture, le strutture di produzione con il porto di Marzamemi, per favorire il trasporto via nave. La cantina presenta anche un piccolo museo di attrezzi della viticoltura di un tempo e dispone di una ampia sala di accoglienza e degustazione. In pochi anni l’azienda ha sviluppato un numero significativo di etichette, affiancando varietà autoctone e internazionali.

 
UMANI RONCHI Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 14 Settembre 2012 08:16

Umani Ronchi
S.S. 16, km 310 + 400, n. 74 - 60027 Osimo (AN)
tel +39 071 7108716 - 7108019 - fax +39 071 7108859
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ettari vitati complessivi: 230
Numero bottiglie prodotte all’anno: 2.800.000

Come arrivare: Autostrada A14 Adriatica, uscita Ancona Sud, S.S. 16 direzione Pescara per circa 2 km: la cantina è in prossimità dell’ipermercato Carrefour, di fianco all’Hotel Cristoforo Colombo.
Persona da contattare: Lorenzo Casarola - 071.7108716 opp 346.4071185
Orario visite: Da martedì a sabato 9.30-13 e 16-19.30, preferibilmente su appuntamento.

L’azienda è stata fondata a Cupramontana negli anni Cinquanta da Gino Umani Ronchi e rilevata qualche anno dopo dalla famiglia Bianchi Bernetti, attuale proprietaria. Michele Bernetti affianca 288 Marche oggi il padre Massimo nella conduzione dell’azienda, potenziata in anni recenti dall’acquisizione di una tenuta di 30 ettari nelle colline teramane, per un totale di 210 ettari vitati distribuiti su 12 diversi appezzamenti. Se la sede di Castelbellino è dedicata esclusivamente alla vinificazione delle uve a bacca bianca per le varie tipologie di Verdicchio, è nella cantina di Osimo che, oltre alla vinificazione del Rosso Conero, si affinano tutti i vini più ambiziosi. Vero fiore all’occhiello dell’azienda è la nuova bottaia, progettata secondo i canoni dell’architettura destrutturata, scavando la collina sotto il vigneto: si presenta con una linea accattivante, caratterizzata da pilastri d’acciaio inclinati e soffitti in pendenza per assecondare le spinte del terreno sovrastante. Solai di copertura, paramenti esterni e rivestimenti interni sono realizzati con un blend di materiali che mette al riparo dagli eventuali scompensi igrometrici.

 
GOSTOLAI Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 07 Settembre 2012 08:16

Gostolai
Via Friuli 24 - 08025 Oliena (NU)
tel +39 0784 288417 - fax +39 0784 288417
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.gostolai.it

Ettari vitati complessivi: 20
Numero bottiglie prodotte all’anno: 140.000

Come arrivare: S.S. 129 Nuoro-Orosei, al Km 180 svoltare a destra, quindi seguire la segnaletica aziendale dopo 2 Km.
Persona da contattare: Antonio Giovanni Arcadu
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8-13 e 15-18. Sabato e domenica su appuntamento.

L’azienda è legata alla figura di Tonino Arcadu: un tempo insegnante e da sempre legato alla cultura e alle tradizioni della sua terra, ha avviato circa 18 anni fa l’attività. Il nome deriva dalla località omonima ove sono i vigneti di famiglia, ai quali da sempre si affiancano le uve acquistate dai migliori conferitori della zona. Da alcuni anni Gostolai ha aperto la nuova cantina, funzionale e adattata alla esigenze del buon Tonino, con sale polifunzionali che ben si prestano alle imperdibili lezioni del “professore”. Egli svolge un’intensa attività culturale e divulgativa a favore delle origini dei vitigni sardi: una conversazione con Arcadu vi aiuterà a comprendere meglio tanti temi della viticoltura sarda. E poi il viaggio a Oliena, nel cuore dell’isola: vette rocciose e spiagge incontaminate, paesaggi aridi e severi, altri verdi e lussureggianti: questo è il nuorese, queste sono le Barbagie. Questa è la Sardegna nella Sardegna, dove resistono i vecchi riti tradizionali, le feste pagane, i costumi di un tempo, la lingua “pura”, la magia della diversità. I vini di Gostolai assomigliano al titolare: ricchi di personalità, sempre imprevedibili. La sua ospitalità è tra le più calde dell’isola.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.