Home la cantina da visitare
Cantine in evidenza raccontate da Go Wine
GROSJEAN FRÈRES MAISON VIGNERONNE Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 22 Dicembre 2014 00:00

Grosjean Fréres Maison Vigneronne

Villaggio Ollignan 1 – 11020 Quart (Ao)
tel +39 0165 775791- fax +39 0165 775791
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – www.grosjean.vievini.it

 

Ettari vitati complessivi: 10
Numero bottiglie prodotte all’anno: 100.000

 

Come arrivare: Autostrada A5 Torino- Aosta, uscita Aosta Est. Prendere la strada per Villair de Quart, seguire le indicazioni “Castello di Quart”. La cantina dista 3 km dal casello autostradale.

Persona da contattare: Vincent Grosjean
Orario visite: Dal lunedì al sabato: 9-12 e 14–18

 

L’azienda è situata sul confine tra i comuni di Quart e Saint Christophe in posizione tutta collinare con vigneti nelle località di Tzeriat, Rovettaz, Creton, Touren a Quart, Merletta, Castello Passerin D’Entraves Senin a Saint Christophe.
Grosjean ha fino dal 1975 iniziato a perseguire la coltivazione della vigna in regime biologico con tendenza verso il biodinamico, utilizzando i sovesci per arricchire il terreno in sostanza organica, le concimazioni con stallatico ed eliminando quelle chimiche. Parimenti gli unici trattamenti sono quelli con zolfo e poltiglia bordolese per controllare oidio e peronospora dei cui attacchi invero la ventilata collina è quasi esente. Sono stati di conseguenza eliminati tutti gli interventi con pesticidi. Il legno non è quasi mai presente nei vini di Grosjean ad eccezione del Pinot Noir vigna Tzeriat con una permanenza di 18 mesi nel Petite Arvine vigna Rovettaz dove il 20%, appena viene vinificato, è affinato direttamente in barrique con batonage. Vi è un accogliente locale degustazione, la cantina è circondata di vigne, il vigneto di Fumin merita un percorso.

 
TENUTA MAZZOLINO Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 21 Novembre 2014 00:00

Tenuta Mazzolino

Via Mazzolino, 26 – 27050 Corvino San Quirico (PV)
tel +39 0383876122 - fax +39 0383896480
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – www.tenuta-mazzolino.com

 

Ettari vitati complessivi: 23
Numero bottiglie prodotte all’anno: 130.000

 

Come arrivare: Autostrada A21 Torino-Piacenza, uscita Casteggio, S.S. 10 direzione Stradella fino ad arrivare a Fumo, seguendo sulla destra la segnaletica aziendale.

Persona da contattare: Claudio Giorgi
Orario visite: Dal lunedì al sabato: 8.30-12.30 e 18-18, su appuntamento.

 

“Mansiolinum”, il termine latino da cui deriva il nome della tenuta, significa punto d’incontro. Nel 1980 Enrico Braggiotti cerca infatti un luogo d’aggregazione per il suo nucleo familiare, parte originario della Turchia e parte della Francia. E’ la figlia Sandra a realizzare il suo sogno, scegliendo la collina di Corvino e iniziando i lavori di costruzione, con rispetto per il carattere che il marchese Alfonso Corti aveva impresso a questo luogo, nel 1984. Piccola oasi dell’Oltrepò, con tanto di piscina e campo da tennis, la tenuta, corpo unico di venti ettari di vigneto, offre un punto panoramico di prim'ordine sulle colline di Corvino San Quirico, la pianura del Po e, nelle giornate più trasparenti, sulle montagne svizzere. Meritano una visita la confortevole sala degustazione, la magnifica barricaia, la parte più preziosa di una cantina di mille metri quadrati, con mattoni a vista e travi arcuate che richiamano l’architettura edile d’inizio secolo; la villa padronale della famiglia Bragiotti, un gioiello liberty dai meravigliosi interni.

 
PALTRINIERI Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 21 Novembre 2014 00:00

Paltrinieri

Via Cristo, 49 – 41030 Sorbara (Mo)
tel +39 059 902047 - fax +39 059 902047
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – www.cantinapaltrinieri.it

 

Ettari vitati complessivi: 15
Numero bottiglie prodotte all’anno: 100.000

 

Come arrivare: Autostrada del Sole A1, uscita Modena Nord, seguire le indicazioni per Verona e proseguire sulla S.S. 12 e quindi le indicazioni per Sorbara.

Persona da contattare: Alberto Paltrinieri
Orario visite: Dal lunedì al sabato: 8-12 e 14.30 – 18.30

 

Una sorta di full immersion nel lambrusco, in uno dei territori di maggiore vocazione ed al cospetto di un’azienda familiare. Paltrinieri bene esprime quel rapporto fra vino e cultura del territorio che rende una visita in cantina un momento di grande piacevolezza e interesse. La cantina ha alle spalle tre generazioni: fu fondata dal nonno Achille, noto chimico farmaceutico del paese, che ne eresse le fondamenta; venne in seguito ampliata dal figlio Gianfranco; ed è attualmente condotta dal nipote Alberto. Siamo nella sottozona del Cristo, cuore del Lambrusco di Sorbara: una piana liscia come un tavolo da biliardo, ampia come l’orizzonte, geometrica come una scacchiera. Una terra fertile e generosa che ha dato i natali a uno dei Lambrusco meno immediati, più sottili e intriganti di tutta la regione. Il bravo Alberto ne produce diverse versioni, da quella più classica e tradizionale rifermentata in bottiglia (il Radice, un tempo Etichetta Bianca) a quella più moderna de Leclisse (etichetta nata nel 2007), ma sempre ricca di fermento e carattere. La cantina è ampia e molto curata, composta da più edifici in stile rurale e circondata da ordinati vigneti che compongono il grand cru della denominazione.

 
TERRE BIANCHE Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 16 Settembre 2014 00:00

Terre Bianche

Località Arcagna – 18035 Dolceacqua (Im)

tel +39 0184 31426 - fax +39 018431230

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ettari vitati complessivi: 8,5
Numero bottiglie prodotte all’anno: 65.000

 

Come arrivare: Autostrada dei Fiori A7, uscita Bordighera, direzione Dolceacqua, dopo la quale, superati due bivi, s’incrocia la segnaletica aziendale.

Persona da contattare: Filippo Rondelli
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8-12.30 e 14.30-17. Sabato e Domenica 9 – 12. Chiuso novembre e febbraio.

 

L’azienda nacque nel 1870 quando Tommaso Rondelli decise di impiantare i primi vigneti di rossese, vitigno autoctono a bacca rossa della zona della Val Nervia. Ai vigneti si aggiunsero gli uliveti di varietà taggiasca. Da qualche anno Filippo ha sostituito nella conduzione aziendale il padre Claudio, responsabile con Franco Laconi dell’ampliamento aziendale negli anni 1985 – 1998. Luogo di sogno e di luce sull’antica strada del sale, nella zona del Parco Naturale delle Alpi Liguri, la tenuta della famiglia Rondelli abbraccia il visitatore con visioni d’incanto: il panorama sul borgo e il Castello di Dolceacqua, incrociando sullo sfondo il mare; la zona delle Terre Bianche, dove i vigneti di rossese, pigato e vermentino guardano i meravigliosi e profondi calanchi in argilla, coronati sulla cima da pini secolari. Dopo una visita alla cantina, un tempo caserma, concedetevi un soggiorno nei casolari persi nella macchia mediterranea dell’agriturismo aziendale, tra vini e oli, dehor e maneggio, escursioni a piedi o in mountain bike. La squisita accoglienza è arricchita anche da un ristorante interno, aperto solo alla sera, in cui assaggiare il meglio delle specialità locali. La produzione vinicola è frutto di una costante sperimentazione e valorizza le uve autoctone del territorio, privilegiando i monovitigni. L’ultima novità è legata al Pigato Arcana Bianco, pensato per esprimere un Pigato in grado di reggere il tempo che, proprio per questo, l’azienda presenta in distribuzione a tre anni dalla vendemmia, lanciando un chiaro messaggio al consumatore.

 

 
BAGLIO DI PIANETTO Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 01 Settembre 2014 00:00

Baglio di Pianetto


Contrada Pianetto – 90030 Santa Cristina Gela (PA)
tel +39 091 8570002 - fax +39 091 8570015
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ettari vitati complessivi: 110
Numero bottiglie prodotte all’anno: 600.000

 

Come arrivare: Da Palermo, S.S. 624 Palermo – Sciacca, uscita Altofonte, dopo svincolo a destra e quindi a sinistra, dopo 2,5 km a sinistra fino alla strada per Piana degli Albanesi, quindi a destra dopo 3,8 km a sinistra si trova via Francia.

Persona da contattare: Alberto Buratto
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 9-13 e 14.30-17. Sabato su appuntamento.

 

Di proprietà del conte Paolo Marzotto, Baglio di Pianetto è un’azienda vitivinicola che opera nelle province di Palermo e Siracusa, rispettivamente nel territorio di Piana degli Albanesi, dov’è ubicata la cantina, e in quello di Pachino, dove in contrada Baroni ha concentrato un importante investimento sul vitigno nero d’Avola. Tutti i vigneti sono stati definitivamente convertiti al biologico. Una produzione importante per i numeri e per proposte che ben illustra la versatilità del vigneto siciliano fra varietà internazionali ed espressioni autoctone. Nella sua culla di Pianetto, il Baglio gode di un disegno moderno ed elegante, dove lo sguardo rimane incantato non solo dal paesaggio circostante ma anche dall’essenzialità dell’architettura aziendale, pratica e ordinata come quella di certe cantine altoatesine. E dopo aver visitato le immense, modernissime stanze di fermentazione o aver sostato lungo la fila delle barrique nei locali di affinamento di una cantina disposta su quattro livelli, l’agriturismo di charme ospitato nei locali del Baglio, già residenza dei Baroni di Ramione, potrà offrirvi tutti i comfort (tredici camere con ampio solarium, piscina di 25 metri) di un esclusivo resort, immerso in un incantevole scenario naturale.






 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.